Comunicati n. 121-122

11 agosto 2019
com _ 121 - 19 Nadir ‘Mago’ Maguet a tempo di record al Defi du Col Tzecore com _ 122 - 19 La prima vittoria azzurra in Coppa del Mondo firmata da Martina Berta
Vittoria Coppa del Mondo Berta

com _ 121 - 19 Nadir ‘Mago’ Maguet a tempo di record al Defi du Col Tzecore

Nadir Maguet vince a tempo di record la decima edizione del Defi du Col tzecore, gara

organizzata dal Velo Zerbion e terza tappa del Circuit du Grimpeur 2019.

Una sessantina di concorrenti al via, questa mattina, da Saint-Vincent. Fino dai primi metri

del 12,9 km del percorso che dalla cittadina termale porta al colle sopra Emarèse, il ritmo subito

molto alto. A fare il vuoto un gruppetto di una decina di unità, che piano piano si allunga.

Davanti, per un breve tratto, rimangono Nadir Maguet (Inbike), Simone Roveyaz (Cicli Benato)

e Erik Rosaire (Gs Godioz). Ai meno sette dal traguardo, l’azzurro dello Skialp trova l’allungo

decisivo: Nadir Maguet va a vincere con il crono di 38’55”, nuovo record della corsa, e il primo

in dieci edizioni ad andare sotto il muro dei 39’. Alle sue spalle, a 54”, Simone Roveyaz (39’49”

e, a 1’29”, Erik Rosaire (40’24”. al quarto posto Stefano Prandi (BiciStore; 41’42”) e quinto

German Paolo Ramella (Valsesia; 41’44”. Seguono: Leonardo Mona (BiciStore), André

Lavanché (Cicli Benato), Marco Dovana (Gs Godioz), Christian Vallet (Rodman Azimut),

Yannick Verraz (Cicli Lucchini).

Al femminile la vittoria è andata a Lisa De Cesare (Team Passion; 47’46”), davanti alla

compagna di sodalizio Giorgia Bandini (Team Passion; 50’08”) e a Chiara Pino (Cicli Benato ;

54’52”), con quarta Flavia Bonato (Velo Gressan; 58’59”).

I vincitori di categoria. Debuttanti: Yannick Verraz (Cicli Lucchini); Elmt Junior: Nadir

Maguet (InBike); M1: Dario Capirone (Vigor Ivrea); M22: Simone Roveyaz (Cicli Benato); M3:

Mauro Porro (BiciStore); M4: Stefano Prandi (BiciStore); M5: Andrea Lodi (Argon); M6:

Riccardo Acuto (Alpina Bike Caffé); M7: Paolo Castellaro (Gs Aquile); M8: Carlo Champvillair

(Velo Zerbion); W: Lisa De Cesare (Team Passion)

com _ 122 - 19 La prima vittoria azzurra in Coppa del Mondo firmata da Martina Berta

Mai l’Italia aveva conquistato il gradino più alto del podio in una gara di Coppa del Mondo.

Tabù sfatato, oggi, a Lenzerheide, in Svizzera, grazie alla bella e netta vittoria di Martina Berta

nella categoria Under 23.

Pronti, via!, e subito un terzetto a dettare il ritmo: la vincitrice delle ultime tre tappa di

Coppa del Mondo, la tedesca Ronka Eibl, l’americana Haley Batten e la britannica Evie

Richards. Ma nel secondo dei quattro giri, Martina Berta (Torpado Ursus) andava decisamente al

comando, per tenerlo fino sotto lo striscione d’arrivo, fermando i cronometri sul tempo di 1h

09’29”. Alle sue spalle, a 25”, Ronja Eibl (1h 09’54”) e, a 1’09”, Haley Batten (1h 10’28”). A

completare la fantastica giornata per i colori azzurri, l’inserimento nelle migliore ‘dieci’ di altre

due atlete: 7° Greta Seiwald e 8° Giorgia Machet.